PITTart - Pitture e artisti in mostra permanente
Pitture e artisti in mostra permanente


 Home pageHome Page     Notizie d'ArteNotizie Arte     Calendario d'arte - CalendARTECalendario d'Arte - CalendArte    Tutte le iscrizioni a PITTart.comTutte le iscrizioni     Richiedi il tuo sito WebMio Sito Web    L'angolo del critico d'arteL'angolo del critico d'Arte    Incontri con l'arte - interviste agli artistiIncontri con l'Arte    Artisti sezione interattivaArtisti

Giuseppe Arcimboldo biografia e opere

Giuseppe Arcimboldo biografia e opere, un grande pittore che ha saputo con delle teste grottesche, distinguersi nel panorama dell'arte.






Arcimboldo   Blake   Boccioni   Botticelli   Bouguereau   Canaletto   Caravaggio   Cèzanne   Cimabue   Courbet   Dalì   De Chirico   Fattori   Gauguin   Giotto   Goya   Kandinskij   Klimt   Leonardo   Matisse   Michelangelo   Mirò   Monet   Munch   Picasso   Raffaello   Rembrandt   Reni   Renoire   Segantini   Signorini   Soffici   Van Gogh  

Grandi maestri pittori di ogni tempo
Se desideri meglio inquadrare il periodo storico e le relative tendenze artistiche, puoi consultare le pagine Storia dell'Arte e Correnti d'Arte.

                                                                    Opere di Giuseppe ArcimboldoOpere di Arcimboldo
Giuseppe Arcimboldo Giuseppe Arcimboldo, ma da vari documenti risulta il cognome Arcimboldi, nasce a Milano nel 1527; è figlio del pittore Biagio, di aristocratica famiglia milanese, tanto che un membro della famiglia era stato Arcivescovo.
Il padre lavora come pittore presso la Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano e anche Giuseppe risulta che dal 1949 al 1558 vi abbia lavorato per realizzare delle vetrate e degli arazzi. Nel 1556 Giuseppe lavora anche per realizzare un grande affresco nel Duomo di Monza.
Nel 1562, viene invitato alla corte di Vienna dal principe Massimiliano II d'Asburgo, in sostituzione dell'anziano pittore ritrattista Jacob Seisenegger. A corte Giuseppe Arcimboldo si impegna molto come coreografo degli eventi ludici e ancora oggi, di questo suo notevole lavoro, sono visibili presso il Gabinetto dei disegni e delle Stampe degli Uffizi, 148 disegni.

Nel 1563 Giuseppe inizia a realizzare delle teste grottesche ottenute combinando in modo egregio, vegetali e animali; è di questo periodo la serie di dipinti delle quattro stagioni, mentre due anni più tardi dipinge il Il bibliotecario, combinando una serie di libri.
Estate - Giuseppe Arcimboldo Nel 1576, alla morte di Massimiliano II d'Asburgo, Arcimboldo passa al servizio del successore Rodolfo II d'Asburgo e quando Rodolfo II stabilirà la capitale dell'impero a Praga, Giuseppe lo seguirà. Per i lunghi anni di lavoro prestati a corte verrà lautamente compensato in termini economici e con onorificenze.
Nel 1587 rcimboldo torna a Milano e nel 1589 dipinge La flora, che invia a Praga, mentre nel 1591, dipinge il ritratto di Rodolfo II come Vertunno. Nello stesso anno, il primo maggio, Rodolfo II lo nomina Conte Palatino.
L'11 luglio 1593 Giuseppe Arcimboldi muore a Milano, troverà sepoltura nella chiesa di San Pietro della Vigna.

Opere di Giuseppe Arcimboldo nei musei europei

Vertunno - Gabinetto dei disegni e delle Stampe degli Uffizi - Firenze - Italia

- Museo Civico Ala Ponzone - Cremona - Italia

- Gabinetto dei disegni e delle Stampe di Palazzo Rosso - Genova - Italia

- Musée du Louvre - Parigi - Francia

- Kunsthistorisches Museum - Vienna - Austria

- Real Academia de Bellas Artes de San Fernando - Madrid - Spagna

- Skoklosters Slott - Stoccolma - Svezia

- Narodni Gallery - Praga - Repubblica Ceca

   Opere di Giuseppe ArcimboldoOpere di Arcimboldo

Il periodo storico:
1100  1300  1400  1500  1600  1700  1800  1900