PITTart - Pitture e artisti in mostra permanente
Pitture e artisti in mostra permanente


 Home pageHome Page     Notizie d'ArteNotizie Arte     Calendario d'arte - CalendARTECalendario d'Arte - CalendArte    Tutte le iscrizioni a PITTart.comTutte le iscrizioni     Richiedi il tuo sito WebMio Sito Web    L'angolo del critico d'arteL'angolo del critico d'Arte    Incontri con l'arte - interviste agli artistiIncontri con l'Arte    Artisti sezione interattivaArtisti

News GuarnieriSymbolica Ferrara - Ospedali laboratori d'arteNotizie Guarnieri

Symbolica Ferrara presso le sale dell'imbarcadero del Castello Estense - Ospedali come laboratori d'arte






Notizie e eventi d'arte
Anna Maria Guarnieri
Anna Maria Guarnieri

Symbolica 2009 a Ferrara SYMBOLICA - seconda edizione
La dimensione magica dell’arte

Dal 5 al 13 Settembre 2009
Castello Estense di Ferrara

A Ferrara, città dalle fondamenta intrise di affascinanti simbolismi spesso di difficile interpretazione presenti anche all’interno del programma scultoreo della facciata del Duomo, nonché negli affreschi di Palazzo Schifanoia, si svolge la Seconda Edizione di SYMBOLICA.

Le sale dell'imbarcadero del Castello Estense, per alcuni giorni esporranno opere ricche di simbolismi, che vogliono essere anelli di congiunzione tra il passato e il presente. Nel simbolo, oggi come non mai, si rivela la complessità dello spirito dell'uomo moderno che ha bisogno di esprimersi attraverso idonei mezzi stilistici atti a sondare gli aspetti nascosti e latenti della realtà; i segreti del cosmo e della vita, sembrano risiedere, soprattutto nei suoi aspetti più difficili e inspiegabili, nei meandri dell’ordinario. Conseguentemente, la traduzione di tale complessità ha bisogno di simboli, di un alfabeto segnico, Sale dell'imbarcadero del Castello Estense dalle proprietà evocative, chiavi nascoste dell'essere, per scoprire, nel particolare, l'universale, nel visibile, l'invisibile. Da sempre a Ferrara, si scoprono, incise sulle mura dei palazzi, le imprese della grande dinastia degli Este, marchi e simboli indelebili che, nel loro silenzio, accompagnano, deliziano e inquietano, da secoli, il girovagare dei visitatori, ma chi visiterà dal 5 al 13 Settembre la dimensione magica di SYMBOLICA, certamente troverà ulteriori simboli, che lo catapulteranno da ogni parte del globo e dell'animo umano, facendolo viaggiare tra passato e futuro.
Inaugurazione Symbolica al castello Estense Inaugurazione: Cortile Ducale del Castello Estense - ore 17,30 di Sabato 5 Settembre 2009 Mappa
Presentazione Symbolica Presentazione: Michele Govoni
Artisti di Symbolica 2009 Opere dei maestri artisti: Vincenzo Biavati, Nico Ciccolella, Vava, Silvana Alasia, Christian Fogarolli, Stephanie Gualandi, Guido Giancola, Vilma Baiocco, Rosella Rinasco, Anna Maria Guarnieri, Francesco Guggi, Elisa Macaluso, Francesco Reccia, Giuseppe Solinas Scerbo, Roberto Taminelli, Chiara P. Taja, Massimiliano Vacca, Bob Money, Roberto Arduini, Silvia Boldrini, Kristel Vendrame, Vinny Maio, Toni Venzo.
Organizzazione di Symbolica Organizzazione: Associazione Ferrara ProArt
Organizzazione di Symbolica Orari: 10,00 – 17,30 al Castello e 15,00 - 20,00 nel Chiostro;
Una sezione di Symbolica, espressamente dedicata a artisti emergenti si svolgerà dal 5 al 17 Settembre 2009, presso il Chiostro di San Paolo di Ferrara. In tale sezione esporranno: Dindina Burgos, Giulio Cerocchi, Carloluigi Colombo, Francesco Contarini, Claudia Conventi, Ruggero Defilippi, Daniela Dian, Chiara Dionigi, Maurizio Falcocchio, Guido Giancola, Marco Grasso, Vincenzo Maiorino, Giliana Mason, Piero Motta, Matteo Procaccioli, Elena Zanella.

Ospedali come laboratori d’arte Ospedali come laboratori d’arte
Firenze 28 novembre 2009

Cinque nuovi ospedali della Toscana diventeranno anche laboratorio d'arte contemporanea, è questa la proposta lanciata dall'Assessore alla Cultura della Regione Toscana Paolo Cocchi, in apertura del convegno che si è tenuto nell'Aula Magna dell'Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze, dal titolo "Interferenze: Arte e Ospedale". Un Convegno importante e possiamo dire unico Il raggio della vitaper il nostro Paese. Non è infatti per caso che si sia svolto nella struttura che più di ogni altra in Italia sta lavorando attivamente per inserire a pieno titolo l'arte nella vita quotidiana degli operatori e dei piccoli ospiti che ogni giorno si trovano ad interagire tra loro in un contesto molto particolare come l'ospedale in cui la malattia pretende di dominare la scena, sollevando dubbi, paure e resistenze. Le "Interferenze" richiamate nel titolo si riferiscono proprio al fatto che l'arte negli ospedali scombina, interrompe e stimola la frequenza psicologica o sociale di chi vive un luogo da sempre fonte di ansia e paure. Tra i numerosi artisti presenti all'interessante convegno era presente anche l'artista Anna Maria Guarnieri, che per l'occasione, tramite la fondazione Foemina ha contribuito a donare una sua opera (il raggio della vita) esposta presso l'Ospedale Nuovo S. Giovanni di Dio - Torregalli di Firenze.
Tutti gli artisti che hanno donato opere alla fondazione Foemina.