PITTart - Pitture e artisti in mostra permanente
Pitture e artisti
HOME   ANNA MARIA GUARNIERI  ELENCHI  ARTE  ISCRIZIONI  VIDEO  PER PITTORI  ANNUNCI  ARTICOLI  NOTIZIE 

SITE MAP

Entra nei nostri elenchi d'arte


PITTart.com

Artisti per Pistoia capitale della cultura 2017

Artisti per Pistoia è una mostra di oltre cento artisti in omaggio a Pistoia capitale italiana della cultura 2017a edizione della Biennale

Artisti per Pistoia Capitale Cultura

Nell'anno 2017 Pistoia Capitale Italiana della Cultura nessun artista toscano poteva rimanere indifferente a questo storico riconoscimento e infatti all'appello dell'Associazione Toscana Cultura, della Fondazione Romualdo  del Bianco e della Regione Toscana, hanno risposto oltre cento artisti, che a stento lo storico atrio dell'ex Palazzo Pretorio di Pistoia è riuscito a contenere.
Il prestigioso riconoscimento di Pistoia Capitale Italiana della Cultura, vuole essere un riconoscimento dovuto a tutta la città che nel corso dei secoli ha saputo coltivare con sapienza la cultura.

Per limitarsi al precedente secolo, possiamo  dire che la cultura artistica del primo Novecento a Pistoia apre con il superamento della tradizione macchiaiola e l'affermarsi prima del Simbolismo e poi delle Avanguardie del movimento Futurista. Due personalità artistiche, quella di Andrea Lippi e quella di Mario Nannini appartengono a questo periodo.
Premesse comuni di ispirazione postimpressionista legano artisti come Alberto Caligiani, Mario Mannini e Giulio Innocenti. Le loro opere si allontanano dalla atrio ex Palazzo Pretorio di Pistoia
tradizione accademica per ispirarsi alle correnti del Primitivismo, sperimentando una sintesi a carattere più astratto di forma e colore, e alternanze di piani sovrapposti e dinamici.

La tendenza pittorica del periodo precedente al secondo conflitto mondiale è guidata da Giovanni Michelucci, che per molti, come Pietro Bugiani, Renzo Agostini, Umberto Mariotti e Alfiero Cappellini, fu maestro.
Riuniti in una sorta di gruppo, che fu chiamato "cenacolo", essi ricercarono i valori di semplicità e purezza del paesaggio e della vita contadina, affiancandola allo studio dei maestri primitivi. Fin da allora venne sancito il valore artistico nazionale di Marino Marini, che considerava profondamente artistica soltanto quell'opera che pure attingendo alla natura, se ne astrae e la supera.
"La trasformazione e l'interpretazione sono legge per gli artisti - ebbe a dire - altrimenti siamo totalmente in balia del vero, privo di ogni elemento di arte".
Nello stesso periodo anche la sorella Engle Marini, Corrado Zanzotto e Silvano Palandri emergono nell'orizzonte pubblico presente all'inaugurazione della mostraartistico pistoiese.

Anche nella seconda metà del XX secolo grandi artisti pistoiesi si sono distinti, tra questi dobbiamo ricordare Jorio Vivarelli, Agenore Fabbri, Mario Nigro, Gualtiero Nativi, Fernando Melani, Roberto Barni, Gianni Ruffi, Giuseppe Gavazzi, Sigfrido Bartolini, Remo Gordidiani e Valerio Gelli.
Innumerevoli sarebbero poi le presenze artistiche o illustri del XXI secolo, ma per queste sarà il filtro della storia a scegliere e non vogliamo certamente essere noi, che ci limitiamo a invitarvi a visitare la mostra in corso e a vedere il Volume Artisti per Pistoia.
Opera di Marino MariniIn queste ultime righe ci limitiamo solo a ricordare altri personaggi pistoiesi, come gli attori Ives Montand, Claudio Bigagli e Ugo Pagliai, il regista Mauro Bolognini, il politico Vannino Chiti, il campione olimpionico Luciano Giovannetti, il vignettista Vauro Senesi e il fotografo Aurelio Amendola, ma sicuramente altri andrebbero menzionati.

Quando: dal 10 -  al 24  settembre 2017
Dove: Pistoia - Atrio Tribunale ex Palazzo Pretorio - Piazza del Duomo, 6
Ingresso: libero
Mostra: curata da Toscana Cultura
Catalogo: di Fabrizio Borghini edizioni Masso delle Fate