PITTart - Pitture e artisti in mostra permanente
Pitture e artisti in mostra permanente


 Home pageHome Page     Notizie d'ArteNotizie Arte     Calendario d'arte - CalendARTECalendario d'Arte - CalendArte    Tutte le iscrizioni a PITTart.comTutte le iscrizioni     Richiedi il tuo sito WebMio Sito Web    L'angolo del critico d'arteL'angolo del critico d'Arte    Incontri con l'arte - interviste agli artistiIncontri con l'Arte    Artisti sezione interattivaArtisti

News GuarnieriViaggiatori del tempo alla magione del TauNotizie Guarnieri

Durante l'evento "viaggiatori del tempo alla magione del Tau", l'artista Anna Maria Guarnieri ha presentato l'opera "Teupascio e la via Francigena"






Notizie e eventi d'arte
Anna Maria Guarnieri
Anna Maria Guarnieri

Come sarà l'anno 2008 VIAGGIATORI DEL TEMPO ALLA MAGIONE DEL TAU
Ore 18,00 del 14 luglio 2008 - Altopascio (LU)
Teupascio e la via Francigena - Opera dell'artista Anna Maria Guarnieri A Altopascio (LU), lunedì 14 luglio presso la sala del Granaio in Piazza Ospitalieri, si è svolta la veglia Francigena "VIAGGIATORI DEL TEMPO ALLA MAGIONE DEL TAU". Durante l'evento, l'Associazione dei Pellegrini della Francigena e il gruppo CamminaFrancigena di Alberto Conte, hanno presentato il pellegrinaggio a Gerusalemme del prossimo ottobre, mentre l'artista Anna Maria Guarnieri ha presentato la sua opera "Teupascio e la via Francigena". Il progetto “Veglie” sul tracciato della via Francigena è una iniziativa ideata dal Centro Studi Romei con la finalità di riscoprire un il consigliere della  regione Toscana Mario Lupiitinerario dal sapore e dalla tradizione antica.

Tra la fine del primo millennio e l’inizio del secondo, luoghi santi della Cristianità erano: Gerusalemme, Santiago de Compostela e Roma. Il pellegrinaggio era un fenomeno di massa e dunque la via Francigena divenne per l'epoca, un canale di comunicazione, determinante per la realizzazione dell’unità culturale dell’Europa Medievale. I pellegrini provenienti dal nord percorrevano la Via Francigena per L'artista Anna Maria Guarnieri e il Sindaco di Altopascio Maurizio Marchettidirigersi a Roma, ed eventualmente proseguire lungo la Via Appia verso i porti pugliesi,  dove s’imbarcavano per Gerusalemme. Viceversa i pellegrini italiani diretti a Santiago de Compostela, percorrevano la Francigena in direzione nord.
E' proprio ispirandosi a tale contesto culturale e al ruolo dei cavalieri del Tau, che l'Artista Anna Maria Guarnieri ha realizzato una grande opera e anche un'opera grande, che è stata presentata e donata per l'occasione, Il sindaco Marchetti con l'assessore alla cultura Nicola Fantozzidalla pittrice toscana, all'Amministrazione Comunale di Altopascio.
Alla consegna dell'opera erano presenti il Sindaco di Altopascio Maurizio Marchetti, con l'assessore alla cultura Nicola Fantozzi e il consigliere regionale della Toscana Mario Lupi, membro dell’Ufficio di Presidenza dell’Associazione Europea per le vie Francigene. Visto il folto numero dei presenti e il successo dell'iniziativa, l'assessore Fantozzi ha ripercorso le tappe che hanno portato l'artista Guarnieri a conoscere l'Amministrazione Altopascese Il Sindaco di Aulla con il Consigliere Lupi e il Presidente del Centro Tradizioni Popolari della Provincia di Lucca  Prof. Manrico Testie ha proseguito sostenendo che la città di Altopascio si conferma area d’elezione per le manifestazioni  della Via Francigena e dunque il sostegno della Regione Toscana per certe iniziative, incoraggia l'amministrazione di Altopascio.
Infatti nella conferenza stampa dell'11 luglio, il consigliere regionale Mario Lupi aveva detto: “Altopascio è una tappa fondamentale della Francigena in Toscana e il Comune di Altopascio ha capito Figuranti in costume medievaleche la riscoperta della via Francigena non è solo un business turistico, ma un recupero di una  spiritualità ancora oggi molto viva”. Spiritualità e storia che trasudano dall'opera della Guarnieri, che per le sue particolari tematiche, è anche chiamata l'artista archeologa. Per la Guarnieri infatti, ridare senso alla storia induce a ripercorrerne gli insegnamenti, a far nascere volontà di riflessione, a rifondare la nostra spiritualità, in modo da donare nuove prospettive all'oggi. Un pensiero, quello della Guarnieri, Voci e strumenti del Laboratorio di musica antica del Concentus Lucensis di Lucca illustrato dal Presidente del Centro Tradizioni Popolari della Provincia di Lucca  Prof. Manrico Testi e messo in pratica ogni anno dai pellegrini della via Francigena, che nelle lunghe camminate, hanno modo di riflettere e di constatare i progressi della loro spiritualità, che subito si riflette in desiderio solidale e fraterno.
E' stata dunque una bella veglia che ha anche visto la presentazione del libro di Francesca Allegri “Storie e leggende Voci e strumenti del Laboratorio di musica antica del Concentus Lucensis di Luccadella  Francigena“, canti e musiche medievali,  ispirate al cammino di Santiago di Compostela, dalle voci e strumenti del Laboratorio di musica antica del Concentus Lucensis di Lucca. La veglia si e poi conclusa con la degustazione del pane di Altopascio e altri piatti tipici offerti per l'occasione ai numerosi cittadini e personalità, dall'Amministrazione di Altopascio.